I love crepes!

Il Natale oltre al solito ciarpame di candele profumate e incenso mi ha portato anche un utile attrezzo per migliorare la triste vita culinaria dell’uomo contemporaneo: il kit crepes della linea I love cooking.

All’interno: una fighissima padella Ballarini, due utensili in legno e un enorme barattolo di Nutella (giusto così per iniziare).

Se qualcuno di voi cinici sta per commentare che  questo set te lo puoi fare pure a casa controbatto che la padella così sottile (che scalda subito) è difficile da trovare e che lo spargitore di pasta  (credo di aver appena battezzato un oggetto) fa veramente la differenza.

Non resta quindi che prendere una buona ricetta per l’impasto.

Io che preferisco andare all’essenziale metto solo: 1 uovo, due cucchiai di farina, 1 pizzico di sale, latte q.b (a persona ovviamente!) ma potete avvalervi ovviamente dei consigli di consolidati esperti.

Ahhhhh! Non  sapete che goia: posso finalmente buttare nella spazzatura la crepiera a immersione, che per chi non lo sapesse richiede per l’utilizzo una formazione di 5 anni presso il circo Barnum.

Morale ieri sera ho cenato con due crepes e lo spumante rosé di Martini. Alla faccia della gastrite e dell’insonnia.

Annunci

7 risposte a “I love crepes!

  1. Ho più di un amico che ucciderebbe pur di cenare a crepe con la nutella!!! Anzi dato che mi hai dato l’idea stasera le faccio pure io…Alla faccia della dieta pre-costume!

  2. dipende da che costume scegli: da Mago Pancione la dieta a suon di crepes è perfetta!!!

  3. Voglio sapere tutto il saccibile sulla tua crepiera a immersione!

  4. Immagino sia altissima da scalare, per richiedere conoscenze simili.

    Bisogna immergercisi con catene e lucchetti? O forse è infuocata?

    • provo a descrivere con le mie scarse qualità linguistiche (di cui mi scuso sin d’ora).
      La formazione richiesta è di tipo giocolieristico: bisogna immergere l’attrezzo (una specie di superficie che assomiglia ad una padella elettrica con la superficie di teflon autoriscaldante) in una scodella con l’impasto e girarlo velocissimamente. Il guaio è che non sei abbastanza veloce ( e qui ti assicuro si parla di nanosecondi) la crepes scivola nell’impasto ed è perduta. Meglio allenarsi prima con i birilli.

      • Detto così sembra un miscuglio tra la procedura per fare lo zucchero filato e la scena di Mission Impossible in cui il protagonista non deve assolutamente e per nessun motivo toccare il pavimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...