Strane febbri estive

Mentre combatto con il solito mal di gola estivo, scopro che in tutta Italia è diffuso un morbo di cui ancora non conoscevo l’esistenza: la cossiga-mania.

Mi spiego: guardando il telegiornale si ha l’impressione che sia morto l’ultimo virtuoso della politica, un san francesco dei nostri tempi, faro per le generazioni passate e future;  su internet (sui blog e sui forum) e in strada, invece, è esploso all’inverso un processo di catarsi colletiva. Chiunque lo apostrofa con epiteti poco felici (per capirci “criminale” è il complimento maggiore che gli viene dato) oppure si rallegra della sua dipartita. O ancora si rammarica che molti misteri italiani resteranno insoluti.

Vi mostro solo qualche esempio in rete:

http://www.comuni.it/servizi/forumbb/viewtopic.php?p=590119&sid=f252b15cd86c4518a75e1721e4dd4ade

http://blog.libero.it/allafacciavostra/commenti.php?msgid=9167182

http://it-comp.confusenet.com/showthread.php?t=1238348

E potrei continuare fino a domani (perchi si chieda come ho condotto questa complessa ricerca in rete basta googlare “cossiga stronzo”).

Io di per se non ho molto da dire. Sono in vacanza e ho spento il cervello. A novembre vi farò sapere. Intanto non posso che notare un accanimento che non ha nulla di sano: i linciaggi sui social network si moltiplicano. Sarà effettivamente un bene che siamo così “connessi”? Oppure è solo un ennesimo modo per vomitare sugli altri le nostre frustrazioni attraverso mantra catartici colletivi?

Rispengo il cervello. A domani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...