Nick_1.3

Fu allora che alzandosi notò qualcosa di strano.

Allora corse alla finestra, tirò completamente le serrande, si stropicciò gli occhi, e, ancora intorpidito dal sonno, rimase imbambolato davanti allo spettacolo che gli si parava innanzi. Erano le sei passate e fuori il cielo era ancora stellato.

E non sto parlando di qualche stella o la luna ancora in cielo: c’era un buio, oscuro e profondo, illuminato da brillanti stelle che disegnavano ricami.

Nick rimase esterrefatto e impaurito: in quella visione c’era una potenza che faceva sentire colmo e svuotato allo stesso tempo.

Ma passati i primi minuti di stupore, si scosse e, seguendo la sua indole pragmatica, cercò di pensare a quello che stava accadendo con razionalità.

Si disse che sicuramente ci doveva essere un errore: la sveglia aveva suonato troppo presto. Doveva essere ancora notte fonda. Quindi  corse, come impazzito, per tutta  la casa a controllare gli orologi digitali e analogici.

Ma il verdetto era incontrovertibile: anche la vecchia pendola della nonna, in soggiorno, batteva ormai le sei e tre quarti.

Annunci

4 risposte a “Nick_1.3

  1. Aspetto il seguito…

  2. Sì, sì! Vogliamo il seguito!

  3. Anche a me stamattina é successa la stessa cosa ed erano già le 7…Seguito…Seguito…Seguito!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...