Archivi tag: carnevale

Api italiane

In questi giorni ho avuto un esplosione di visite sul mio blog. Ho messo forse qualcosa di sexy? Una ricetta su come dimagrire o smettere di fumare?

Ebbene no. L’esplosione si deve a ricerche come “costume ape maia”, “come mascherarsi da ape maia”, “trucco ape maia” e altre consimili, legate alla costruzione di antenne, ali etc.

Quindi ho passato ultimi due giorni a cercare con lo sguardo per strada, nei locali e al super persone mascherate da ape/ape maia (anche nella variante magà) ma nulla.

E allora mi chiedo: dove è andata a finire tanta conoscenza informatica, tanto sapere condiviso in rete?

Comunque per rispondere a tutti coloro che mi hanno chiesto in post precedenti da cosa mi sono vestita, quest’anno ho optato per una soluzione super-semplice: il terrorista. Basta un arsenale acquistato dal cinese di fiducia con tanto di fucili/pistole con laser.

Tra tutte le parole chiave utilizzate per arrivare al mio blog c’è stata anche “Lilli Gruber parrucca”. Sarà che oggi è l’8 marzo, quindi anche la festa delle donne (anche se onestamente non ho festeggiato, non ho neppure comprato la mimosa), ma mi sento di spezzare una lancia per la giornalista/ex-parlamentare europeo: avrà magari le labbra rifatte (male) ma i capelli vi posso assicurare che sono veri. L’ho incontrata ad un convegno ormai qualche anno fa e secondo me la loro qualità “plasticosa” dipende semplicemente dalla tinta sedimentata nei secoli…

Comunque buon carnevale e buona festa delle donne in corner. E pensate a divertirvi che per il pentimento e la contrizione c’è sempre tempo! Da domani ovviamente….

Ultimi suggerimenti su come mascherarsi a Carnevale

Mancano poche ore e mentre cerco di raccapezzarmi sulla piantina della città su come arrivare alla festa, ho pensato di dare gli ultimi suggerimenti (stavolta seri) a coloro che ancora sono indecisi prendendo spunto da quello che ho visto per strada.

Ispirati ai Manga:

Nana: basta un giubbotto di pelle borchiato e una mini oppure leggings neri. Il problema sono i capelli. La soluzione: lisciateli e legateli oppure procuratevi una parrucca (per soluzioni più radicali – corro subito dal parrucchiere e ci do un taglio – declino ogni responsabilità). Per il trucco c’è sempre la mitica Michelle Phan: mi raccomando il fondo tinta chiaro, con cipria chiara.

Candy Candy: basta un vestito scolaretta. Il problema – ancora –  sono i capelli: se siete bionde dateci sotto di arriccia capelli.

Ripeto che i due travestimenti più semplici restano l’angelo e l’ape per cui – vista la richiesta vi do qualche suggerimento.

per l’angelo: potete utilizzare un vestito celeste, bianco o nero (per una versione dark). Le ali le trovate da Accessorize e in molti negozi. Per un trucco più di effetto vi consiglio:

mentre per uno un po’ pazzo, che secondo me è perfetto con un vestito nero o blu elettrico, c’è sempre Clio:

per l’ape: leggins neri, maglietta nera e canotta gialla (correte da Tezenis). Per il trucco (a grande richiesta- secondo WordPress): se volete fare qualcosa di semplice ed economico (senza comprare il trucco professionale) mettete un fondo tinta chiaro e sfumatelo bene. Prendete un ombretto giallo e passatelo sulle palpebre e un pochino su tutto il volto. Con l’eyeliner marcate gli occhi e a piacere fate magari qualche disegno decorativo.

Tocco finale: glitter su tutto il viso. Tocco glamour: sulle unghie smalto giallo (Kiko) e nero alternati.

per le ali e le antenne: sempre Accessorize. Le antenne le potete fare anche a casa: basta prendere un cerchietto, il fil di ferro e carta stagnola.

Per tutti i travestimenti manga consiglio anche di provare questo trucco di Michelle Phan per quanto riguarda gli occhi: otterrete veramente un effetto cartoon.

Un saluto e buona serata a tutti!

Ogni Carnevale torna il dilemma: come mascherarsi?

Negli anni ho dato il meglio e il peggio di me stessa: da piccola mi sono vestita da odalisca, da zarina (che per chi non lo sapesse non è un tipo di formaggio da squagliare ma era la moglie dello zar: semplicemente era un vestito rosso con a pelliccetta bianca), Capuccetto rosso, Uomo Gatto (quando avevo tre anni con una di quelle tutine che fanno diventare i bambini peluche animati. Insomma ero una versione domestica, paffuta e coccolosa dell’Uomo Tigre), clown, pierrot, Charlot e persino Venerdì, la terribile bambina Addams, in coppia con il mio fidanzo che faceva il fratello Pugsley.

Negli ultimi anni ho optato per un vestito da ape ( molto semplice con leggins e maglietta nera, canottierina gialla e ali) oppure da angelo, ovviamente in coppia con quel sant’uomo del mio ragazzo che faceva il Diavolo. Ora queste mise presentavano due vantaggi: erano economiche (per l’angelo avevo un vestitino estivo che riciclavo) e anche sexy.

Quest’anno però mi trovo davanti ad un dilemma: riproporre una maschera già vista o pensare a qualcosa di nuovo?

Ora, siccome i miei amici sono più o meno sempre gli stessi vorrei evitare il solito deja vu. E togliendo la coniglietta di play boy e la suora sexy – due travestimenti che visto il momento di confusione storico-politica potrebbero essere presi per veri – non rimane molto.

Quindi ho pensato a qualcosina ma vorrei proprio il vostro aiuto a decidere:

– Soluzione vintage:  Brenda Walsh di Beverly Hills 90210 (che Kelly era troppo zoccola e rubafidanzati altrui); mi basta un jeans con vita ascellare, una camicia a scacchettoni e la frangetta. Siccome il mio fidanzo non ha i capelli a banana come Dylan potrei mettergli una confezione di Studio line e trasformarlo con l’ausilio di qualche impalcatura in Brandon.

– soluzione bon tons: Lilly Gruber; bastano le labbra finte, la postura sbieca e la parrucca rossa

– la soluzione nazional popolare ma secsy e giovane: Benedetta Parodi; basta vestirsi con una camicia e un maglioncino/vestito castigati e leccarsi con lascivia le dita tenendo una teglia in mano

– la soluzione nazional popolare ma non secsy: Maria De Filippi; vestita un po’ maschile con il parruccone biondo con la frangetta e il vocione roco e la r moscia. Magari potrei pensare per il ragazzo una maschera da tronista con trono….

Se avete idee parate ma non colpitemi sugli organi vitali.