Archivi tag: guru

Capodanno in bellezza

Quest’anno per il cenone ho deciso fermamente di non comprarmi nulla da vestire: da quando non ho più un’entrata fissa, infatti, davanti alle vetrine dei negozi mi faccio sempre la domanda “ma da davvero mi serve questa cosa? non ne posso fare a meno?”.

Capitemi bene. Non ho mai avuto le mani bucate, sono sempre stata un tipino risparmiatore, ma da quando non ho più uno stipendio temo che mi sia salita l’ansia di sprecare i soldi in cose superflue  e quindi talvolta esagero un pò.

Tutta questa bella riflessione edificante è per dire che dopo attenta riflessione ho pensato che tutti i vestiti paillettati e lustrinati (la variante leopardato/safari non la contemplo)  che si comprano per capodanno immancabilmente vanno a fare compagnia a loro simili nell’armadio per essere poi rimessi se va bene un’altra volta o poco più.

Quindi vorrei fare un appello a tutti coloro che aprendo il proprio armadio vedono poveri bustini in lurex che stanno finendo i loro giorni soffocati nella naftalina antitarmica: per ques’anno tirate fuori tutto quello che avete già e vedete se potete ricombinare un look decente (questa ovviamente NON è la scusa per rimettere i vestiti alla Madonna anni Ottanta o può esserlo se pensate che i fumi dell’alcol faranno dimenticare ai vostri amici qualsiasi cosa).

Io personalmente riesumo una bella gonna nera con nastro e sopra ci metto un golfino semplice. Con sotto gli stivali. Costo: 5 euri di calze.

Un modo per stupire  un pò – per le signore – potrebbe essere invece un trucco  favoloso.

Su Youtube le varie guru già si sono scatenate. A partire dalla mitica Michelle Phan che ci propone occhi con una base di silver glitterato incorniciata da blue e magenta. Rifinisce tutto con glitter fatti aderire con un gel glitterato di Sephora. Cura poi con attenzione il viso, ben ripulito dai glitter, per evitare i vari effetti lucido nelle foto (fondotinta oil free, contouring degli zigomi  e del naso – mi raccomando aggiungo io niente cipria HD che nelle foto fa l’effetto “cocaina”).

Facendo un giro sul tubo, tra i look più carini vi segnalo anche quello di Allthingsfabulous101. Anche se fa un pò diva vecchio stile, basta usare un rossetto meno appariscente per adattarlo alla vostra personalità.

Sopra le righe il look di dope2111, con ciglia finte piumate. Il trucco non è facilissimo ma molto ben fatto con la base nera per appiccicare i glitter (a proposito, nota importante: vedete di fissarli bene perchè se vi finiscono negli occhi possono rigarvi il cristallino; quindi sopratutto per i glitter liberi – più che per i prodotti glitterati – fate attenzione alla grandezza della grana. Quelli di MAC sono sempre e comunque i migliori).

Per passare a qualcosa in italiano, vi ricordo il trucco con foglia d’oro proposto da Cliomakeup l’anno scorso (fate attenzione pure con la foglia d’oro che non credo tagli proprio ma se finisce nell’occhio può dare fastidio)

Il trucco proposto invece da Giuliana (makeupdelight2009) per quest’anno a mio parere è più difficilmente abbinabile con i vestiti (dipende molto da quali colori portate. io che sono per il total black non ho mai problemi).

Semplicissimo e adatto a tutte un trucco oro di Robyberta, che sul suo blog (per chi è in vena di spese) fa una bella carrellata sui possibili look per quest’anno.

Interessante anche la proposta di Robyberta per non sembrare cadaveri per i postumi post-feste.

Per il look capelli invece ho trovato questo semplice video di juicystar07: vi fate una coda alta, vi fate la treccia e arrotolate. Ed ecco fatto uno cignon di classe (nella lunghissima e logorroica introduzione la ragazza dice che va bene per fare la spesa: se andate da Harrod’s forse sì, alla fiera del Tufello non lo so).

Chiudo questo post infinito con un saluto ai maschietti (un pò trascurati in questo post) che però avranno il vantaggio di non doversi sottoporre a tutto  questo e non passare la sera a cercare di recuperare i pezzi di cornicione caduti….e che non conosceranno la splendida sensazione della pelle che brucia quando gonfie per l’abbinamento cibo+alcol vi andrete a struccare davanti ad una tazza di latte.

 

 

Annunci

Back to school: la carica delle guru

E’ qualche anno che ormai questo fenomeno imperversa: il back to school. Supermercati, centri commerciali, negozi d’abbigliamento, librerie e cartolerie si riempiono di grembiuli, cancelleria, agende e abbigliamento per il rientro a scuola. Come se ogni anno uno dovesse buttare alla discarica tutto quello che aveva preso l’anno scorso.

inciso: “Ma diamine” – direte voi – “non è forse questo il capitalismo!?!”. Vabbè lasciamo perdere.

E d’altronde anche sulla rete la febbre sale.

Youtube si sta riempiendo di video a tema: si moltiplicano i tutorial su outfit, acconcianture e persino sul contenuto della borsa per la scuola (cosa che ai miei tempi – non troppi anni fa- sarebbe stato considerato da sfigati).

C’è chi improvvisa una mini sfilata, chi parla alla telecamera a getto continuo e chi invece risponde alle domande delle fan.

Immancabile è arrivato anche il video della super-diva Michelle Phan.

Onestamente mi chiedo perchè consigli come prima cosa una protezione solare. Si parla di una scampagnata o del ritorno a scuola? A sua discolpa va considerato che probabilmente nelle scuole americane c’è spesso un cortile o un giardino. Nelle scuole italiane se c’è è inagibile dal 1945. Nel complesso questo è uno dei video sull’argomento più utili che ho trovato ( metafora dell’occhio/fiore a parte “your eye is like a flower: the longer and curlier the petals, the bigger the flower looks”).

Cavalca quest’onda ormai da qualche settimana anche DulceCandy87, studentessa di moda, che ormai credo abbia esaurito qualsiasi tipo di variante per questo repertorio. Il suo What’s in my school bag è destinato – purtroppo – a divenire uno tormentone/video tag.

E’ da notare che se la sua descrizione dei quaderni con gli sticker e le scritte colorate- tanto più se si considera che la fanciulla ha 23 anni suonati – solo qualche anno fa  sarebbe stata considerata da supersfigata, oggi oltre 330 mila persone si sono date la pena di assistere a questo noiosissimo show. E il cappello –  per inciso – fa un pò Alice (film ricordo a tutti del 1990).

Segnalo da ultimo un buon tutorial, sobrio e semplice anche nell’esposizione (adatto ovviamente anche per chi non deve tornare a scuola ma semplicemente vuole andare in ufficio cercando di non assomigliare a Joker):

Per le italiane credo dovremo aspettare qualche settimana: magari qualche cosa da Clio, che già si era cimentata sul tema. Speriamo bene.

Qualche make up guru che seguo….seconda puntata: le straniere

Se il fenomeno dei make up tutorial è esploso solo recentemente in Italia (direi da un annetto circa), all’estero  è una realtà consolidata da qualche tempo.

Casi ormai leggendari come quello dell’inglese Lauren Luke hanno fatto scuola e si sono andati, mano a mano, moltiplicando.

Laurean Luke, alis Panacea 81, è stata tra le prime nel 2007  ad avere l’idea di mettere tutorial su Youtube, e  ha fatto fortuna (i suoi video sono arrivati ad avere milioni di contatti), sino a inaugurare quest’anno una sua linea cosmetica.

Dopo un paio di libri di trucco, ha annunciato qualche tempo fa anche un prossimo programma sul make up.

Non si può dire certo che la ragazza sia una bellezza, ma è molto simpatica e si sa veramente valorizzare, dimostrando che il gusto, l’impegno e la professionalità possono veramente aiutare a migliorarsi (almeno fisicamente: se sei moralmente uno schifo purtroppo non c’è rimedio!).

Donna assolutamente normale (diventata mamma a soli 16 anni!), presa in giro a scuola per il suo aspetto fisico, oggi è uno dei personaggi internet più noti in UK.

E la Luke è un’evidente dimostrazione che non bisogna essere maghi della tecnologia o registi per fare video su Youtube: pensate che,almeno all’inizio, non li editava per nulla, limitandosi ad accendere e spegnere la telecamera.

Veramente mitici sono i suoi look ispirati alle star: ecco quello su Leona Lewis, visitato a oggi da oltre tre milioni e seicentomila persone (ben più di molti programmi televisivi).

Passiamo ora a qualche nome di guru che merita veramente (premetto che parlo correntemente l’inglese, ma sfortunatamente non parlo altrettanto bene altre lingue quindi i miei suggerimenti sono tutti “anglofoni”).

Posto d’onore va a Michelle Phan, statunitense di origine vietnamita,  i cui video sono praticamente perfetti: ben montati, con una musica ricercata, di soggetto interessante.

Michelle infatti non fa solo tutorial ma dà anche vari consigli su come realizzare dei prodotti costosi in casa e piccoli trucchetti per facilitare operazioni difficili.

Nota dolente è però la sua pagina Youtube: non per sembrarvi troppo secchiona ma la frase “Like Michelangelo once said “I saw the angel in the marble and carved until I set him free. ” . Instead, when I see a face, it’s a canvas and I want to paint a masterpiece on it” insieme ad una citazione di Gandhi e ad una autocitazione (“Are you chasing your dreams? Or are your dreams chasing you?” – Michelle Phan) fa suonare il tutto come un pò troppo pretenzioso per i miei gusti.

Per il resto, non ho critiche. Anzi, la ringrazio per avermi fatto scoprire i Kaskade e Olivia Ong (la sua Fly me to the moon mi fa impazzire).

Come lei stessa racconta, è un vero e proprio maschiaccio, amante di videogiochi e fumetti, del fantasy e dei ninja: non a caso, quindi, i suoi video, a mio parere, migliori sono proprio quelli di trucchi più bizzarri e fantasiosi.

Altre guru decisamente interessanti sono la coppia di sorelle, Samantha e Nicola (la mia preferita), più note sulla rete come Pixiwoo.

I loro basics sui fondamenti del make up sono veramente da non perdere, come i video sui prodotti da drugstore (molti reperibili anche in Italia), che aiutano a destreggiarsi nella giungla delle mille marche truccose.

Le review migliori rimangono comunque quelle di Irene alias Pinkiecharm (che non fa però mai tutorial) precisa e dettagliatissima su ogni prodotto (credo che abbia provato più o meno qualsiasi cosa prodotta dall’inizio dei tempi a oggi andata sotto il nome di make up).

Last but not least una delle mie guru del cuore è julieg713, amante dei colori brillanti e insoliti (ha una vera mania per il color corallo), che dà anche buoni consigli di stile.

Ora avete proprio tutto per farvi belle/i. Cosa aspettate?