Archivi tag: serie tv

The West Wing

Non ve ne avevo parlato ancora, invero, per motivi di tempo. Ma finito di vedere Lost ero rimasta un po’ giù. E allora il mio fidanzato mi ha attaccato la sua ultima malattia: The West Wing. Lo so, ormai è di qualche tempo fa, ma considerato l’attuale stato delle cose – vi assicuro – è una vera e propria boccata d’aria genuina.

Ormai in questo paese tra il girone infernale di escort e le dichiarazioni di ottimismo sul futuro economico del paese (ottenute, sono sicura, prendendo frasi a caso dall’oroscopo di Paolo Fox), tra i pareri di pseudo-giurisprudenza (scritti probabilmente da un pool di sceneggiatori di un qualche serial Tv tipo Allie McBeal o Giudice Amy) e le allegri comari dei salotti televisivi, di politica non si parla più.

Ma nemmeno un pò. Ora avevo evitato di parlare di queste faccende onde non consentire a nessuno di arrivare al mio blog digitando “Ruby Rubacuori” sui motori di ricerca (e mi chiedo ancora come gli sia stato affibbiato questo nomignolo ridicolo), ma dopo alcune puntate di The West Wing non ho resistito.

Va bene sarà fiction. Va bene quelli sono gli States. Però ti lascia un po’ di amaro in bocca. E non per i risultati ma per il dibattito.

Una serie di questo tipo evidentemente mostra un interesse e una disposizione della gente a parlare di temi politici, sociali etc e a capire e conoscere meglio il sistema legislativo e governativo.

Ed è proprio per questo che – ho notato – in tanta Sinistra italiana,   The West Wing suscita quasi invidia e sentimento d’emulazione. Ma diciamocelo è come Veltroni che riprende lo slogan d’Obama.

 

Annunci

Se la tua serie è in pausa come superare il dramma

Alcuni amici devono aver pensato che stessi male. Altri che avessi assunto una qualche dose di bromuro.

Ma come spiegare a chi non è nel trip di The Vampire Diaries cosa sto passando?

Lo scorso giovedì, 14 ottobre (chi non ha subito questo piccolo lutto forse non lo sa) la serie era in pausa. Allora sono corsa ai ripari, ma nulla. Anche Glee e Gossip Girl erano in stand by.

E in queste settimane di pausa, ancor più che alla fine delle stagioni, soffro come una sindrome da abbandono. Orfana in astinenza alla ricerca di spoiler.

Grazie a Dio c’è FB e attraverso il consiglio di un amico mi sono consolata con The good wife. E anche se è scioccante vedere la Margulies senza tutina rosa da infermiera (invece Mr Big stronzo era e stronzo rimane) è veramente una scoperta.

La storia è proprio azzeccata, a metà tra dramma personale (tipo Brothers and sisters) e il più classico telefilm “legal” (a livello di The practice), e il ritmo della narrazione è veloce e asciutto.

Quindi un consiglio?

Quando siete a corto chiedete ad un amico o spulciate Wiki (fonte sempre inesauribile sui serial) e non fate l’errore di buttarvi su qualche film italiano giovanilista di serie B (sto ancora maledicendo il giorno che ho deciso di vedere Come tu mi vuoi).

ps. cmq sono così ottimista anche perchè l’attesa è finita 😉

Spoilers spoilers delle mie brame…

E’ tempo di riprendere il lavoro, ma è tempo anche dei primi spoiler sulle nuove stagioni delle nostre serie preferite, che avranno inizio in settembre. E il solito Antonio Genna (che per chi ancora non lo sapesse –  perchè stato ultimamente su Saturno – tiene uno dei blog più aggiornati su serie tv, film e tv in genere) ci è venuto come sempre in soccorso.

Escludendo Brothers and Sisters (che nonho  mai nemmeno preso in considerazione), Grey’Anatomy (so che molti di voi me ne vorranno ma trovo la serie noiosissima: capitano disgrazie a raffica e la Grey, sempre con la stessa espressione facciale, porta decisamente sfiga – e questi sono i casi in cui solo la Nonciclopedia mi capisce ) e Bones (vedibile solo muto per godere di quel figo di David Boreanaz) Genna propone parecchie succose anticipazioni.

Ad esempio su Vampire Diaries: avevamo lasciato la trama in un momento cruciale. Elena stava per andare in cucina dove avrebbe trovato la sua antenata sosia vampira Kathrine, che avendo preso il suo posto ha baciato Damon (per intenderci il fratello cattivo) e ucciso suo padre (in modo – è da amettere – assai creativo).

Ora, anche se avrei preferito sapere che Kathrine pappava Elena come spuntino e le si sostituiva, pare che ci attendano intensi quadrangoli amorosi che porteranno anche Stefan aulla cattiva via.

intermezzo: a riprova di quanto il personaggio di Elena sia infinitamente più noioso di Kathrine ha detto Nina Dobrev, che interpreta entrambe, sul bacio a Damon (quoto sempre da Genna)  :
Elena prova sicuramente sentimenti nei confronti di Damon ma i suoi alti valori morali le impedirebbero di fare qualcosa del genere a Stefan. Diciamo che è più che altro amicizia nei confronti di Damon

Per Gossip Girl mi aspettavo invece che Serena e Dan tornassero insieme: sarebbe stato più realistico (i ragazzi carini finiscono sempre tra le braccia della bella riccona) e più divertente.

Per Glee e Dexter i promo fanno veramente venire l’acquolina in bocca.

Ma bisogna attendere. Sigh!